La Cataratta

La Cataratta

La cataratta causa un progressivo annebbiamento della vista per via della perdita di trasparenza del cristallino, posto tra l'iride e il corpo vitreo, responsabile dell'accomodazione dell'occhio (consente di mettere a fuoco, tramite la variazione della sua curvatura, i raggi luminosi sulla retina). La cataratta senile è tra le più diffuse e inizia con una diminuzione dell'acuità visiva e del potere di accomodazione.

Benchè la cataratta sia per lo più legata all'invecchiamento, esistono casi, come quello della cataratta congenita o quello della cataratta giovanile, in cui essa può scaturire in seguito a traumi o a malattie quali il diabete mellito ma si tratta di circostanze rare e connesse a fattori secondari.

Il suo sviluppo può essere lento oppure rapido ma in entrambi i casi i sintomi sono i medesimi. L'aggravamento della visione contro luce, facili abbagliamenti e la riduzione della capacità visiva sono i segnali più comuni della comparsa della cataratta.

Ricorrere al giudizio e all'intervento del medico è essenziale per accertarsi dell'eventuale manifestazione della cataratta e per agire con la giusta terapia atta a contrastarla. La rimozione chirurgica è la cura primaria ed è stabilita dallo specialista, l'unico in grado di conoscere la strategia migliore per intervenire correttamente.

L'operazione non implica rischi o complicazioni particolari e annovera una bassissima percentuale di insuccesso grazie agli eccellenti strumenti messi a disposizione dello specialista e alle scoperte compiute in questo campo.